stiamo tranquilli…

I saggi servono ancora

I saggi servono ancora

di uqbal • 29 Lug 2019 • 0 commenti 4

A cura di @Uqbal.

La cultura è ancora una questione di relazione e di comunicazione. L’accesso immediato e totale alla conoscenza non ha mitigato la necessità di avere maestri -e di avere fiducia in loro.

 

Cultura, Rapide

La mia infanzia in una setta [EN]

di luigia • 3 Mag 2019 • 0 commenti 10

A cura di @Luigia.

Sul New Yorker, il racconto autobiografico di una donna che visse per tutta l’infanzia in una comune negli anni Settanta—di fatto più che una comune una delle tipiche sette presenti negli Stati Uniti—comune da cui a un certo punto fu costretta ad andarsene, per poi costruirsi una vita come gli altri e ripensare alla sua esperienza. 

Feat, Mondo

Sfera privata e sociale

Sfera privata e sociale

di phil trollins • 30 Mar 2019 • 0 commenti 8

A cura di @phil trollins.

In un editoriale per il Corriere della sera Battista prova a mettere ordine nelle diverse polemiche riguardanti il discusso Congresso in svolgimento a Verona, sostenendo che non è soltanto l’ipocrisia il problema:

Si dirà: ma anche in altri tempi tra gli organizzatori del Family Day si contavano parecchi pluridivorziati e così via.

 

Feat, Italia

The Urban-Rural Divide: perché la geografia conta

di gee • 16 Feb 2019 • 0 commenti 4

Su segnalazione di @gee.

Su Edge Jonathan Rodden, professore al dipartimento di Scienze Politiche a Stanford, racconta come le differenze tra zone rurali e zone urbanizzate hanno influenzato e continuano ad influenzare la politica l’economia degli USA

In the past, it was dispersed rural interest groups who favored free trade, and concentrated urban producers who wanted protection for their new industries.

 

Cultura, Feat

Ipernormali

di Temp • 4 Feb 2019 • 0 commenti 8

A cura di @Temp

Un articolo di Prismomag spiega e commenta la cosiddetta “ipernormalizzazione”, di cui parla questo documentario del regista inglese Adam Curtis, ossia la percezione di una realtà immobile, costruita dei media tramite narrazioni semplicistiche, con il fine di influenzare e indirizzare l’opinione pubblica verso una narrativa precostruita e funzionale al mantenimento dell’ordine attuale. 

Feat, Mondo

Sostiene Fukuyama…

di PaMar • 30 Gen 2019 • 0 commenti 2

Patrick Lee Miller recensisce per Quillette “Identity” l’ultimo libro di Francis Fukuyama.

Secondo il recensore il libro cerca di analizzare i recenti fenomeni di deriva populista, in particolare Brexit e l’elezione di Trump, in termini difesa dell’Identità – sia da un punto di vista di sinistra (identità di gruppo) che di destra (identità del singolo) e delle relative tensioni  e influenze reciproche tra queste due visioni. 

Cultura, Rapide