stiamo tranquilli…

Jane Eyre e il contagio

di NedCuttle21(Ulm) • 19 Mag 2020 • 0 commenti 4

Ripercorrendo uno dei capitoli più attuali del celebre romanzo Jane Eyre (1847), e cioè quello in cui l’autrice, Charlotte Brontë, racconta dell’epidemia di tifo che si abbatte sull’istituto caritatevole di Lowood – in cui la protagonista vive e si forma prima di essere assunta come istitutrice della piccola Adèle nella tenuta del signor Rochester -, e passando inoltre in rassegna alcuni saggi come Vite precarie di Judith Butler, Francesca Massarenti indaga su Il Tascabile il rapporto tra potere, morte e discriminazione/pauperizzazione riflettendo sulle opportunità e i rischi di carattere prettamente politico connessi all’esperienza dei traumi collettivi. 

Cultura, Feat

Coronavirus

di ecomostro • 6 Mar 2020 • 0 commenti 2

Su suggerimento di Error 404, Uqbal, ed Ecomostro.

Sul Corriere vengono analizzati i primi dati dell’Istituto Superiore di Sanità sui decessi positivi al Coronavirus in Italia


La Gazzetta d’Alba riporta la mappa interattiva del contagio provincia per provincia, con una modalità di visualizzazione a colori molto più intuitiva di altre mappe apparse sulla stampa in questi giorni per avere un’idea “a colpo d’occhio” della situazione. 

Feat, Italia

Covid-19: Riflessioni e approfondimenti

Covid-19: Riflessioni e approfondimenti

di Vega • 4 Mar 2020 • 0 commenti 11

L’epidemia di SARS-CoV-2 in corso è ancora nella sua fase iniziale di crescita esponenziale. Un articolo pubblicato sul web journal Scienza in rete

L’evoluzione dell’epidemia da coronavirus in Italia, ne analizza lo sviluppo epidemico:

L’evoluzione nel tempo del numero di individui in gravi condizioni è approssimata al meglio da una curva esponenziale, con un tempo di raddoppio vicino ai 2,6 giorni (per confronto, è riportata nel grafico anche una estrapolazione lineare dei dati). 

 

Feat, Scienza

The world’s HIV status

The world’s HIV status

di Space Tractor • 25 Ott 2019 • 0 commenti 6

In questo articolo di politico.eu – che fa parte di un’investigazione più approfondita sulla diffusione dell’HIV a livello mondiale – vengono tratte alcune importanti conclusioni relative allo status attuale dell’epidemia e sull’andamento del numero di contagi a partire dal 1990 fino ai giorni nostri. 

Mondo, Rapide

Chi ha paura del morbillo?

di Ogeid3 • 9 Mar 2017 • 0 commenti 19

A cura di @Ogeid3.

“…Che vuoi che sia il Morbillo! Tutti lo abbiamo avuto, e da piccolo mia madre mi mandò a far visita ad un bambino ammalato finchè non lo presi pure io, meglio da piccolo che da adulto!”. 

Feat, hookii Best, Scienza

Micosi killer I. La malattia dei serpenti nordamericani

Micosi killer I. La malattia dei serpenti nordamericani

di Festina Lente • 18 Dic 2016 • 0 commenti 10

A cura di Festina Lente.

La BBC dedica un servizio alla micosi dei serpenti nordamericani. Dieci anni fa si cominciò a studiare una malattia che aveva colpito i serpenti a sonagli nello stato del New Hampshire (lì già allora molto rari, contando circa 40 esemplari, che la malattia dimezzò). 

Feat, Scienza

Prosciolta la virologa Ilaria Capua

Prosciolta la virologa Ilaria Capua

di SerMona • 6 Lug 2016 • 0 commenti 5

Su suggerimento di @SerMona

Prosciolta dalle accuse la virologa Ilaria Capua, indagata per associazione a delinquere, epidemia e tentata epidemia, che ha nel frattempo deciso di lasciare la Camera e di accettare l’offerta proveniente dagli Stati Uniti: “Non mi preoccupano i processi – aveva detto – mi spiace invece che ci si ricordi della scienza e delle persone di scienza solo dopo che sono state bistrattate”. 

Feat, Scienza

La diffusione dell’HIV in Russia, Ucraina, ed altri Paesi post URSS [EN]

di hookii • 22 Gen 2016 • 10 commenti 4

Su suggerimento di @Anonimo

Riportiamo una serie di articoli sulla diffusione dell’HIV in Russia ed in altri Stati.

Il primo è una recente analisi della Stratfor, da cui emerge che l’HIV si sta diffondendo senza essere efficacemente contrastato, per svariati motivi: innanzitutto, l’AIDS é stigmatizzato in Russia, con il risultato che pochissime persone effettuano il test. 

Mondo