stiamo tranquilli…

Una ballata del lago salato

0 commenti

La mattina del 5 giugno 1967, i marinai di un gruppo di navi da carico che stavano attraversando il canale di Suez videro l’intera aviazione israeliana passare sopra le loro teste, mentre andava a distruggere quella egiziana nel primo attacco della guerra dei sei giorni. Erano alla fonda nel Grande Lago Amaro, dove normalmente le navi sostavano per qualche ora durante il passaggio: ci sarebbero rimaste per anni.

Il canale venne minato e bloccato, per riaprire solo nel 1975; ma gli armatori non avevano intenzione di abbandonare i loro carichi e i loro mezzi. 99% Invisible ci racconta, partendo da un francobollo, come si organizzarono i marinai dell’Est e dell’Ovest mandati a turno a custodire quelle navi, per aiutarsi a vivere meglio e divertirsi in quella terra di nessuno.

L’articolo è la versione testuale di un podcast di 33 minuti.

 

– Immagine da Wikimedia Commons


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.