stiamo tranquilli…

Uno spiacevole fatto di giornalismo

0 commenti

In un articolo di alcuni anni fa pubblicato da Slate, Tanner Colby raccontava di come un lavoro completato parecchi anni prima ha gravemente compromesso la sua stima per Robert Woodward. Sì, quello di Woodward & Bernstein, quello del Watergate.

Uno dei suoi lavori meno noti è Wired, una biografia di John Belushi universalmente odiata da coloro che avevano conosciuto il famoso comico. Colby ne ha scritta una seconda nel 2004, e nel farlo ha praticamente riprodotto il lavoro di Woodward, un caso più unico che raro nel giornalismo. Il confronto fra le due versioni è un interessante caso di studio su quanto sia possibile influenzare la percezione di una storia senza mentire.

Whenever people ask me about John Belushi and the subject of Wired comes up, I say it’s like someone wrote a biography of Michael Jordan in which all the stats and scores are correct, but you come away with the impression that Michael Jordan wasn’t very good at playing basketball.

 

— Immagine da Flickr


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.