stiamo tranquilli…

Colleghi che sbagliano

Colleghi che sbagliano

0 commenti

A cura di @cocomeraio.

Partendo da un editoriale di Margaret Sullivan contro Fox News Luca Sofri pubblica sul suo blog un pamphlet contro un certo modo di fare giornalismo.

sono testate che non hanno preso una deriva: sono quella cosa lì. Sono Fox News. Ci sono in Italia almeno cinque giornali – per restare ai quotidiani: poi un giorno parleremo di certe radio – la cui priorità è l’avvelenamento dei pozzi e la costruzione di un continuo risentimento nei propri lettori da indirizzare contro qualcosa o qualcuno (…), e che sono responsabili di un peggioramento quotidiano della convivenza civile e del funzionamento e delle prospettive dell’Italia, peggioramento che poi provvedono ad attribuire a qualcun altro per perpetuare il meccanismo, col solo scopo – come fanno i peggiori politici demagoghi, a cui non a caso sono vicini – di accumulare consenso nei propri confronti intorno al fantasioso alibi di essere quelli dalla parte del popolo e dello smascheramento delle bugie.

Il direttore del Post aggiunge che è ora di smetterla, in nome di un malinteso pluralismo e della libertà di stampa con la difesa della categoria quando un giornalista è accusato di palesi balle, forzature, parzialità, malefedi… come se il lavoro di un giornalista debba essere al di sopra di tutto, intoccabile per definizione, e irresponsabile in quanto tale.

stiamo parlando non di “guardiani della democrazia” ma di suoi demolitori, per vanità e avidità. Margaret Sullivan – una brava e famosa giornalista del Washington Post – lo ha detto e ha scelto di definirla “una piaga”. Non “colleghi”.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.