stiamo tranquilli…

Come BRAC, la più grande organizzazione benefica al mondo, ha reso il Bangladesh più ricco

0 commenti

A cura di @Yoghi (modificato).

Un articolo dell’Economist (link alternativo) spiega che la grande ONG bengalese BRAC, specializzata nello sviluppo rurale e considerata da anni come la più efficiente al mondo, si trovi di fronte a un problema particolare. Da anni BRAC gestisce una rete di microcredito con oltre 8 milioni di beneficiari e la sua rete di scuole rurali ha alfabetizzato più di un milione di bambini. Tuttavia, nel suo paese d’origine, il Bangladesh, il PIL è cresciuto del 5% all’anno per 15 anni, la povertà sta rapidamente diminuendo e la spesa statale in welfare continua ad aumentare. Il rischio è che presto BRAC (nessuno sa esattamente cosa la sigla significhi) si trovi senza poveri da aiutare. La soluzione? Diversificare. BRAC è oggi attiva in altri sei paesi asiatici e cinque africani e il suo programma di sviluppo rurale in Afghanistan è giudicato un enorme successo dalla Banca Mondiale così come il suo progetto per l’alfabetizzazione femminile in Uganda.

Immagine da Wikimedia.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.