stiamo tranquilli…

Come nasce una teoria del complotto e come affrontarla

Come nasce una teoria del complotto e come affrontarla

0 commenti

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

La prima parte di un’inchiesta condotta da Wu Ming 1 e pubblicata su Internazionale ricostruisce la storia della teoria del complotto nota come QAnon – secondo la quale i leader del Partito Democratico statunitense sarebbero satanisti e pedofili – per cercare di far luce sui meccanismi alla base della genesi, della diffusione e del successo di alcune pericolose teorie della cospirazione.

Il 20 settembre 2018 l’Fbi arriva a Cave Junction, un piccolo centro dell’Oregon occidentale che ha poco più di mille abitanti. Gli agenti cercano uno di loro, William Douglas, 35 anni. Non lo trovano a casa, ma lo intercettano davanti a un emporio, lo arrestano, lo portano via. Douglas è accusato di aver minacciato di morte su Twitter l’amministratrice delegata e i dipendenti di YouTube, il terzo sito più visitato al mondo. “Vengo a beccarti, #prega”, ha scritto a Susan Wojcicki, poi ha annunciato di voler andare alla sede centrale dell’azienda per fare una strage: “Se volete più vittime, aka #sparatoria, vedrò quel che posso fare”. Scrivendo “più vittime”, Douglas si riferiva a un episodio di qualche mese prima. San Bruno, California, 3 aprile 2018. Una donna entra nel cortile della sede di YouTube durante la pausa pranzo e apre il fuoco con una pistola semiautomatica. Ferisce tre persone, una in modo grave, poi si uccide sparandosi al cuore. Si chiamava Nasim Aghdam. Due giorni dopo avrebbe compiuto 39 anni.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.