stiamo tranquilli…

Francia e Germania ad Aquisgrana

0 commenti

Sfogliando la versione on-line dell’Enciclopedia Treccani, i Trattati di Aquisgrana noti alle cronache sono addirittura quattro; il più famoso ‒ e importante ‒ è quello che sancì la supremazia europea di Carlo Magno e spianò la strada alla sua incoronazione come Romano Imperatore. Non stupisce, dunque, che Emmanuel Macron, forse il leader europeo con le maggiori velleità universalistiche, e Angela Merkel ‒ il capo de facto ma non de jure dell’Unione Europea ‒ abbiano scelto proprio la cittadina termale tedesca per rinnovare la storica alleanza franco/tedesca con un (nuovo) trattato che, nelle intenzioni dei firmatari, segna una nuova fase nelle relazioni tra Parigi e Berlino.

Continua a leggere su Eurocratica.

POLITICO’s Ryan Heath brings you two podcasts in one from the World Economic Forum — our final daily Davos Confidential show also doubles as your regular weekly EU Confidential. (Check out the other Davos Confidential shows wherever you found this podcast.)
Ryan talks to Dutch Finance Minister Wopke Hoekstra about Brexit, what worries him about the EU and why people should vote in May’s European Parliament election.
Ryan also speaks to Sarah Kate Ellis, president and CEO of GLAAD, an organization working to accelerate LGBTQ acceptance, including at the WEF.
Back in Brussels, POLITICO’s EU editor Andrew Gray reviews the week’s news with panelists Lina Aburous, Alva Finn and Carmen Paun. They discuss POLITICO’s report that veteran MEP Elmark Brok netted surpluses from charges to constituents who visited him at the European Parliament; Donald Tusk raining on Emmanuel Macron and Angela Merkel’s parade as they signed the Treaty of Aachen; Brexiteer James Dyson’s decision to move his company HQ to Singapore; and the prospect of Brexiting Britain taking part in May’s European Parliament election.

La nuova puntata di EU Confidential si può ascoltare su Soundcloud.

Aquisgrana è una città piena di storia. Il suo nome è evidentemente latino, ma il territorio della città era occupato già da millenni quando ci arrivarono i Romani e dopo fu colonizzato dai Franchi. È qui che Carlo Magno decise di stabilire la capitale del suo Sacro Romano Impero. È qui che nel 1668 e nel 1748 furono firmati due celebri trattati, che posero fine rispettivamente a una guerra fra Francia e Spagna e a una lotta per la successione del trono austriaco. È qui che viene assegnato il premio Carlo Magno per la personalità europea dell’anno.

Continua a leggere su Konrad.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.