stiamo tranquilli…

I problemi legali dell’uso degli inibitori della pubertà nel Regno Unito [EN]

0 commenti

Un  articolo del Guardian riporta che “Keira Bell, una donna di 23 anni che ha iniziato a prendere gli inibitori della pubertà a 16 anni prima di invertire la propria transizione a 20 anni, e la madre di una sedicenne autistica in attesa di cure stanno portando avanti un caso contro il Tavistock and Portman NHS trust, che gestisce l’unico servizio di sviluppo dell’identità di genere (GIDS) per i bambini del Regno Unito.” Al centro della causa c’è la capacità o meno dei minori di fornire un consenso informato a questo tipo di terapia.

Immagine da Flickr.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.