stiamo tranquilli…

I risultati INVALSI 2021: oltre i titoli a effetto

0 commenti

Un articolo di MaddMaths! propone un’analisi dei risultati INVALSI 2021. Si valuta innanzitutto l’opportunità delle prove INVALSI considerata la pandemia e le difficoltà che questa ha portato alla scuola.

Il primo elemento di riflessione è proprio relativo alla scelta di fare le prove in questa situazione e in questo clima. In un anno e mezzo in cui la scuola ha dovuto rinunciare a tantissimo, sospendendo di fatto l’esperienza scolastica fondamentale di una relazione educativa in presenza, forse sarebbe stato opportuno rinunciare alle prove INVALSI che comunque costituiscono motivo di stress per istituti scolastici, insegnanti e studenti essendo uno strumento di osservazione invasivo e tutt’altro che a costo zero.

Questa scelta politica può, d’altra parte, essere letta come l’ennesimo tentativo di mettere “la scuola al centro” del rilancio sociale ed economico del nostro paese, come sottolineato dal ministro Bianchi nella conferenza di presentazione dei primi risultati INVALSI,  evidenziando alcune problematiche da considerare per poi impegnare efficacemente risorse.

Si sottolinea anche, con riferimento alla matematica, che spesso l’idea della “materia da insegnare” che emerge da queste prove non coincide affatto con la pratica quotidiana degli insegnanti, e si auspica quindi investimenti in formazione in tal senso. Vengono poi analizzati i dati, con particolare attenzione all’impatto del peggioramento delle performance nelle situazioni di maggior disagio, e la gravità del fenomeno dell’abbandono scolastico.

D’altra parte, un’altra chiave interpretativa importante riguarda il grado di impegno con il quale sono state affrontate le prove: questo sì potrebbe essere stato fortemente condizionato da quella stanchezza e demotivazione contingente di cui abbiamo parlato all’inizio. Ad esempio, l’esclusiva modalità online delle prove, pur garantendo la massima flessibilità e permettendo di adattare il protocollo di somministrazione delle prove alle diverse esigenze delle scuole, ha ulteriormente sottratto del prezioso spazio vitale di presenza e relazione a ragazzi che in alcuni casi erano tornati da pochi giorni a scuola, demotivandoli ulteriormente nell’affrontare le prove.

Immagine da Public Domain Pictures


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.