stiamo tranquilli…

☆ Il cervello non è un computer [EN]

207 commenti

Su suggerimento di @Lowresolution

Ogni era tecnologica ha prodotto una sua idea di come funziona il cervello umano basata su quello che la tecnologia del tempo permetteva: un sistema idraulico nel ‘700, un meccanismo nell’800, un telegrafo nei primi ‘900 e ora un computer. Intorno alla metafora che il cervello funzioni sostanzialmente come un computer sono nate molte teorie e il movimento della singularity di Ray Kurzweil.

Lo psicologo americano Robert Epstein smonta questa idea in un lungo articolo su Aeon dove dimostra che il nostro cervello non è affatto una macchina che immagazzina e processa informazioni ma qualcosa di molto più complesso e sofisticato che cambia e si riconfigura in continuazione.

 

Immagine da Pixabay


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.