stiamo tranquilli…

Il padre del world wide web torna in campo: “Riprendiamoci la rete”

Il padre del world wide web torna in campo: “Riprendiamoci la rete”

0 commenti

A cura di @Guidarello (modificato) e su suggerimento di @Grazia Tassoni.

Come riporta la Stampa (dietro paywall) e un articolo di Vanity Fair, Tim Bernes Lee, l’inventore del world wide web, oggi è molto critico sulle condizioni di internet.

“Il web ha rovinato l’umanità invece che servirla, come avrebbe dovuto fare, e l’ ha rovinata sotto molti aspetti. È arrivato a produrre un fenomeno di larga scala che è anti umano”

Per salvare il web parla di “ridare agli individui il controllo dei propri dati re-decentralizzando la rete”.

The idea is simple: re-decentralize the Web. Working with a small team of developers, he spends most of his time now on Solid, a platform designed to give individuals, rather than corporations, control of their own data. “There are people working in the lab trying to imagine how the Web could be different. How society on the Web could look different. What could happen if we give people privacy and we give people control of their data,” Berners-Lee told me. “We are building a whole eco-system.”

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.