stiamo tranquilli…

Le conseguenze per i diritti umani dell’austerità e della crisi in Grecia [EN]

Le conseguenze per i diritti umani dell’austerità e della crisi in Grecia [EN]

0 commenti

A cura di @Apollyon (modificato).

Un articolo dell’Huffington Post discute un rapporto di Dunja Mijatović, commissaria per i diritti umani del Consiglio d’Europa, sugli effetti della crisi economica e delle successive misure di austerità in Grecia, tra cui incrementi sostanziali nella diffusione di HIV, disturbi mentali e suicidi.

In sei anni il numero dei senzatetto è quadruplicato, passando da 11mila a 40mila; i furti di elettricità da parte di cittadini impossibilitati a pagare le bollette sono aumentati di quasi il 1000% dal 2008 al 2016; il sistema sanitario greco è gravemente sottofinanziato, con una spesa sanitaria pubblica di circa il 5,2% del PIL, molto inferiore alla media UE del 7,5%; più della metà dei greci nel 2017 soffriva di problemi di salute mentale, con stress, insicurezza e delusione tra le cause più citate; i suicidi sono aumentati del 40% tra il 2010 e il 2015, con la mortalità per suicidio arrivata al tasso medio annuo del 7,8%, rispetto all’1,6% prima della crisi; il finanziamento degli ospedali pubblici è diminuito più della metà dal 2009 al 2015.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.