stiamo tranquilli…

Miss Nelly O’Brien, o di una cortigiana nella Londra del ‘700

0 commenti

Tra il 1762 e il 1764 Frederick St John, secondo Visconte Bolingbroke, commissiona a uno dei massimi artisti dell’epoca, Joshua Reynolds, due ritratti della sua amante Nelly O’Brien. La copertina di questo post mostra un particolare di uno dei due, il più bello e, detto tra noi, sembra un quadro di cent’anni dopo.
Il Visconte commissionò a Reynolds anche un quadro della moglie, dal nome curiosamente familiare di Diana Spencer, figlia del III duca di Marlborough. Horace Walpole, contemporaneo dei nostri protagonisti, afferma che Bolingbroke aveva chiesto a Reynolds di dare a Diana “un qualcosa di Nelly O’Brien, o non andrà bene“.
Un interessante articolo (in inglese) pubblicato su All Things Georgian ci racconta la vita di Nelly e, più in generale, di come poteva essere la vita di una amante “ufficiale” di un nobile nell’Inghilterra del Settecento, con una parabola “rise and fall” purtroppo abbastanza tipica.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.