stiamo tranquilli…

L’arte italiana unì lussuria e divino [EN]

L’arte italiana unì lussuria e divino [EN]

di Ippolito Stefanoforo • 1 Ago 2019 • 0 commenti 8

A cura di @Ippolito Stefanoforo.

James Grantham Turner, in un articolo per Aeon, riassume le tesi esposte nel suo libro Eros visible: art, sexuality, and antiquity in Renassaince in Italy dove espone la tesi di una rivoluzione dell’eros avvenuta nell’arte italiana, capace di unire sacro e profano, sesso e divino e influenzare così la cultura dei contemporanei e dei posteri. 

Cultura, Rapide

Raffaello…celo, Rubens…manca

Raffaello…celo, Rubens…manca

di Speculum Artis • 28 Feb 2019 • 0 commenti 5

Su suggerimento di @Speculum Artis.

Provate a immaginare che il più classico dei divertimenti per i bambini , ovvero lo scambio di figurine, abbia come protagonisti non più i calciatori o i supereroi dei cartoni, ma i grandi maestri dell’arte con le loro opere.

 

Cultura, Feat

Porno per bambini

Porno per bambini

di af • 5 Dic 2018 • 0 commenti 2

A cura di @af.

The Submarine riassume la vicenda della mostra Porno per bambini, annullata a causa delle accuse infondate di pedofilia partite dall’estrema destra, che hanno poi raggiunto l’opinione pubblica più generale. 

Cultura, Feat

Frankenstein compie duecento anni [EN]

di NedCuttle21(Ulm) • 18 Nov 2018 • 0 commenti 6

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

Secondo un articolo pubblicato sul Guardian, nella stesura del celebre romanzo gotico Frankenstein, di cui quest’anno ricorre il bicentenario della pubblicazione, la scrittrice britannica Mary Shelley si sarebbe ispirata all’arte del tempo; in particolare a quella del letterato e pittore svizzero Johann Heinrich Füssli, con cui sua madre, la filosofa femminista Mary Wollstonecraft, ebbe una relazione sentimentale. 

Cultura, Feat

Mitelli, l’artista che sognò l’alfabeto

Mitelli, l’artista che sognò l’alfabeto

di GiMa • 1 Nov 2018 • 0 commenti 1

A cura di @GiMa.

L’incisore e pittore bolognese Giuseppe Maria Mitelli pubblicò nel 1683 l’“Alfabeto in sogno”, un interessantissimo prontuario didattico di disegno in cui le lettere della lingua italiana prendono la forma di corpi umani, congiunti fra loro o con altri esseri viventi e oggetti.

 

Cultura, Rapide

Il Macro è il primo museo di regime della nuova Italia gialloverde

di french canotta • 23 Ott 2018 • 0 commenti 1

A cura di @french canotta (modificato).

Su Artribune Massimiliano Tonelli si interroga se il MACRO di Roma non sia un esperimento che prelude a una nuova gestione dei musei da parte dell’attuale governo, proponendolo come un esempio di cortocircuito tra cultura e potere:

È forse la prima volta, quanto meno dal Dopoguerra, che un’istituzione culturale pubblica si fa carico di mutuare al suo interno tutti i capisaldi ideologici del governo che l’ha nominata e che la finanzia.

 

Cultura, Feat