stiamo tranquilli…

Possiamo avere più potere: perché quello del cittadino incompetente è un mito

0 commenti

A cura di @Apollyon.

Thomas Benedikter spiega su Che Fare i motivi per cui conviene avere fiducia nella capacità dei cittadini di partecipare alle scelte politiche del proprio paese.

L’immagine del cittadino non educato, disinteressato, disinformato e perfino della “gente politicamente immatura”, guidata dalle sue passioni e da interessi egoistici piuttosto che dalla ragione, ha accompagnato per secoli lo sviluppo della democrazia e ha continuamente ritardato la piena emancipazione dei diversi gruppi di cittadini all’interno della vita politica. L’immagine del cittadino medio, politicamente non competente, è sempre stata strumentalizzata dai governanti: prima per non estendere il diritto al voto a tutti e tutte, poi per opporsi a richieste di partecipazione diretta da parte dei cittadini.

Immagine da Wikimedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.