stiamo tranquilli…

Selfie, magliette e cimeli acquistati a caro prezzo. È il fenomeno dei «vaxinisti»

Selfie, magliette e cimeli acquistati a caro prezzo. È il fenomeno dei «vaxinisti»

0 commenti

«Se non posti la foto, non fa effetto». La frase si ripete sotto centinaia di scatti che mostrano volti sorridenti incorniciati dalle mascherine, braccia scoperte mentre la siringa inietta il vaccino contro il covid.

Chi sceglie di mostrare la propria somministrazione sui social ironizza sul trend a cui ha finito per adattarsi: al pari dell’incontro con un personaggio famoso, della foto con l’alloro in testa nel giorno della laurea, lo scatto da neoimmunizzato deve passare per la visibilità delle bacheche di Instagram, Facebook o Twitter. Altrimenti si gode a metà.
Il vaccino diventa fashion e per i nuovi influencer il nome c’è già, «vaccinista»: fautore a oltranza dei vaccini e della vaccinazione. Ne parla l’Huffington Post.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.