stiamo tranquilli…

Sinkhole nucleari di tanto tempo fa, in galassie lontane lontane

0 commenti

Nell’ultimo fine settimana di luglio, vicino alla città cilena di Tierra Amarilla, è comparsa improvvisamente una voragine di 25 metri di diametro e 200 di profondità. Ne approfittiamo per raccontare qualcosa sui cosiddetti sinkhole, da noi conosciuti come doline, sprofondamenti che si presentano nell’arco di poche ore, e diamo un’idea della distribuzione dei sinkhole in Italia.

Nell’intervento esterno di questa puntata, Leonardo intervista Nicola Prezza, un informatico teorico fresco vincitore di un grant ERC, che ci spiega le strutture dati complesse che si usano per  cercare sequenze all’interno di un DNA.

Dopo l’intervento esterno parliamo dello stato della centrale nucleare ucraina di  Zaporizhzhia e delle dichiarazioni della IAEA al riguardo, dello stato delle centrali nucleari in Germania alla luce dell’incremento del costo del gas in Europa.

In chiusura parliamo di uno dei primi articoli che utilizzano di dati del James Webb telescope, “Molto tempo fa, in una galassia molto lontana”, come dice l’articolo.

La nuova puntata di Scientificast è su Spreaker


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.