stiamo tranquilli…

Sottoculture e digitale

0 commenti

Un articolo di Irene Francalanci apparso su Beunsocial si domanda dell’esistenza di sottoculture all’interno delle nuove generazioni, di come sono formate e cosa significa farne parte.

Tik Tok è una sorta di museo delle sottoculture attuali. Ne ho mappate più di una dozzina e tutte sono in qualche modo presenti sulla piattaforma, alcune anche con audio ad hoc. La cosa che più mi ha sorpreso nel provare a studiare l’estetica di ogni gruppo culturale è che questa viene rappresentata in modo preciso soltanto nei 15 secondi dei video pubblicati sul social, nonostante l’ironia o forse proprio grazie a questa.

Immagine da Wikimedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.