stiamo tranquilli…

Una dimostrazione a lungo attesa [EN]

0 commenti

A cura di @werner58

Il matematico Hao Huang dell’IAS di Princeton ha dimostrato in sole due pagine la “congettura della sensibilità” delle funzioni booleane; un risultato atteso da trent’anni, che completa un capitolo dell’analisi di questo tipo di funzioni, di particolare interesse per l’informatica.

When a problem has been around 30 years and everybody has heard about it, probably the proof is either very long and tedious and complicated, or it’s very deep.

Erica Klarreich ne scrive per Quanta Magazine, in un articolo che il matematico ed esperto di computer science Scott Aaronson saluta sul suo blog come “un magnifico esempio di divulgazione matematica”.

Il blog del professor Aaronson ha anche ospitato una discussione ad altissimo livello su questo risultato, nella quale si è sbilanciato ad affermare che “non si vede come neppure Iddio potrebbe dimostrare la congettura in modo più semplice”. Tanta enfasi non ha comunque intimidito uno che con Dio discute regolarmente, ovvero Donald Knuth, il padre della computer science, che nel thread di commenti ha segnalato una sua versione della dimostrazione in una sola pagina.

Ma se questa sia effettivamente più semplice, nemmeno personaggi di questo calibro sanno dire…

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.