stiamo tranquilli…

“Una marea buia di esseri umani scorreva per le strade della città”

0 commenti

Allievo di Hegel, Heirich Heine è tra i più raffinati poeti tedeschi dell’Ottocento. Dopo il fatidico viaggio in Italia, si trasferì in Francia. Nella primavera del 1832 raccontò il colera che seminò il terrore a Parigi. I malati intasavano gli ospedali della città, ridotta a macello: infine si contarono oltre 19mila parigini morti.

Uno stralcio della sua cronaca è pubblicato sul sito Pangea News.

Immagine da Wikimedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.