stiamo tranquilli…

Visioni di Marte

0 commenti

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

Un articolo pubblicato su Il Tascabile ripercorre la storia del rapporto tra l’uomo e il Pianeta Rosso, il cui posto di estrema rilevanza nell’immaginario collettivo ha sempre fatto da stimolo alla produzione letteraria, alla riflessione politico-filosofica e alla ricerca scientifica.

Perché intraprendere una missione pericolosa, trascorrendo almeno sei mesi di viaggio in assenza di gravità, esposti alle radiazioni cosmiche e ai flare solari, per poi arrivare in un posto così difficile? Eppure moltissime persone sembrano disposte a investire tempo e risorse in questa missione, anche a costo di fare un viaggio di sola andata. Le ragioni scientifiche sono più che valide.

Immagine da pixabay.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.