stiamo tranquilli…

79a Mostra del Cinema di Venezia – Serata inaugurale

0 commenti

Questa sera si apre il sipario sulla 79a Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia che quest’anno festeggia i suoi primi novanta anni con un’edizione che si preannuncia particolarmente ricca di ospiti e che promette tanti titoli interessanti e attesi da pubblico e critica. Saranno 23 i film presentati in concorso, di cui ben 5 italiani, tra i quali la giuria presieduta dall’attrice Julianne Moore e composta da Leonardo Di Costanzo, Kazuo Ishiguro, Audrey Diwan, Leila Hatami e Rodrigo Sorogoyen dovrà scegliere il prossimo Leone d’Oro.

Ad aprire questa sera la 79a edizione del festival, dopo l’assegnazione del Leone d’Oro alla carriera a Catherine Deneuve, sarà White Noise di Noah Baumbach, adattamento dell’omonimo romanzo di Don De Lillo che vede tra i protagonisti Adam Driver e Greta Gerwig. Da mesi si parla anche di Blonde, produzione Netflix scritta e diretta da Andrew Dominick e basata sul romanzo di Joyce Carol Oates che vedrà Ana De Armas nei panni dell’icona di Hollywood Marilyn Monroe.

Tra i registi che quest’anno si contenderanno il Leone d’Oro ricordiamo anche Martin McDonagh, autore dell’acclamato Tre Manifesti a Ebbing, Missouri che torna a Venezia con The Banshees of Inisherin con Colin Farrell e Brendan Gleeson. Attesa anche per Florian Zeller, scrittore e regista francese che dirige un secondo adattamento della sua opera teatrale The Son con Laura Dern, Hugh Jackman, Anthony Hopkins e Vanessa Kirby. Un Brendan Fraser irriconoscibile sarà poi protagonista del nuovo film di Darren Aronofsky, The Whale, basato sull’opera teatrale di Samuel D. Hunter che affronta il tema dell’obesità.

C’è inoltre grande curiosità per l’interpretazione di Cate Blanchett in Tàr di Todd Field che torna a lavoro dopo 15 anni dal suo ultimo film Little Children. La Blanchett vestirà i panni di Lydia Tàr, una delle migliori compositrici e la prima donna direttrice di una rinomata orchestra tedesca. Ritorna poi a Venezia, dove nel 2017 presentò Birdman (quattro premi Oscar), il regista messicano Alejandro G. Iñárritu con Bardo, Falsa crónica de unas cuantas verdades.

Concludiamo con una rapida carrellata dei cinque film italiani che saranno presentati in concorso: Bones and All di Luca Guadagnino, basato sull’omonimo romanzo di Camille DeAngelis, con Timothèe Chalamet e Taylor Russell, Il Signore delle Formiche di Gianni Amelio, ispirato alla storia di Aldo Braibanti, poeta e drammaturgo condannato alla fine degli anni 60 a nove anni di reclusione con l’accusa di plagio, L’Immensità di Emanuele Crialese che qui a Venezia vinse un Leone d’Argento nel lontano 2006 con Nuovomondo, Monica di Andrea Pallaoro e Chiara di Susanna Nicchiarelli.

Che si spengano le luci…lo Spettacolo sta per cominciare.

Su Il Post trovate la  Guida alla mostra del cinema di Venezia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.