stiamo tranquilli…

Arabia Saudita e giornalisti; AI e diritti; app cifrate, sorveglianza e intercettazione; e altro

0 commenti

Ha fatto discutere una per altro interessante intervista al New York Times del suo Ceo Sundar Pichai, in cui il numero uno di Google, per spiegare il fatto di operare in Paesi soggetti a censure, sembra fare un paragone tra il diritto all’oblio codificato dall’Europa per proteggere la vita di singoli individui con la censura di Stato in Cina su temi politici e storici attraverso un sistema di filtri e blocchi noto come Great Firewall.

Continua a leggere su  Guerre di rete, la newsletter di Carola Frediani.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.