stiamo tranquilli…

Camilla Läckberg, la signora del giallo viene dal Nord

0 commenti

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

Su Business People, l’intervista a cura di Cecilia Lulli a Camilla Läckberg, giallista svedese di grande successo i cui romanzi sono tutti ambientati nell’area in cui sorge la graziosa Fjällbacka, località turistica di poche anime situata sulla costa occidentale della Svezia, nella quale la stessa Läckberg è nata e cresciuta.

La passione per il mistero e i delitti efferati le fa compagnia da quando era piccolissima – basti pensare che il suo primo giallo, Tomten (Santa Claus, ndr ) lo disegnò a soli cinque anni e narrava l’omicidio della moglie di Babbo Natale – eppure Camilla Lackberg non ha scelto subito la carriera di scrittrice, preferendo un più tradizionale e concreto corso di studi in Economia, seguito da esperienze da Brand Manager in grandi aziende come Telia e Fortum. Ma evidentemente non era quello il suo destino. È bastato un corso di scrittura a spingerla nuovamente verso il crimine e a dare vita al suo primo romanzo, La principessa di ghiaccio, pubblicato nel 2003.

Di Fjällbacka parla un articolo di Andrea Petroni pubblicato sull’Huffington Post nell’estate del 2014.

A volte basta poco per vivere un sogno. A me è servito prendere un volo per Goteborg, guidare per circa un’ora e mezza e ritrovarmi a Fjällbacka, un pittoresco villaggio di circa 1000 abitanti sulla costa ovest della Svezia.

Forse qualcuno di voi si chiederà il perché io sia finito proprio lì nonostante tanti altri bei posti più o meno famosi sparsi per l’Europa. La risposta è semplice. L’ispirazione mi è stata data dai gialli di Camilla Läckberg, una scrittrice svedese originaria di Fjällbacka di cui sono un grande estimatore, che ha ambientato tutti i suoi libri proprio in questo villaggio di pescatori.

Amo le ambientazioni nordiche e pagina dopo pagina è cresciuta in me la voglia di visitarlo di persona. Delitti e storie d’amore si consumano tra le casette in legno di questo tranquillo paesino, tra le sue stradine acciottolate e tra le isolette dell’arcipelago.

Immagine da Wikimedia.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.