stiamo tranquilli…

Diversity training – un approccio controproducente?

Diversity training – un approccio controproducente?

0 commenti

In risposta all’uccisione di George Floyd, alle massicce proteste di Black Lives Matter e alle pressioni degli studenti, dozzine di college e università negli Stati Uniti hanno promosso nuove iniziative contro il razzismo. Amna Khalid e Jeffrey Aaron Snyder, docenti del Carleton College, affermano che tali sforzi non solo sono costosi ma spesso controproducenti, alimentando le stesse divisioni che dovrebbero sanare.

La ricerca sembra confermare studi precedenti effettuati su simili iniziative in ambito aziendale. In termini di riduzione dei pregiudizi e promozione delle pari opportunità, la formazione sulla diversità ha “fallito in modo spettacolare”, secondo la valutazione dei sociologi Frank Dobbin e Alexandra Kalev. Quando Dobbin e Kalev hanno valutato l’impatto della formazione sulla diversità presso più di 800 aziende in tre decenni, hanno scoperto che gli effetti positivi sono di breve durata e che la formazione obbligatoria genera resistenza e risentimento.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.