stiamo tranquilli…

Due nuove specie di tarsio dall’Indonesia

0 commenti

Su suggerimento anonimo*

Nelle foreste dell’isola di Sulawesi, in Indonesia, sono state identificate due nuove specie di tarsio, una piccola scimmia arboricola. I particolari richiami e l’analisi del DNA sono le tracce seguite dai ricercatori che hanno confermato le proprie scoperte in un recente articolo.

I tarsi hanno caratteristiche fisiche piuttosto inusuali. Il loro antenato diurno aveva perduto il tapetum lucidum, uno strato di cellule riflettenti sulla parte posteriore dell’occhio che aiuta ad amplificare la luce. Per compensare, i tarsi hanno evoluto i loro occhi giganti – ognuno dei quali è grande quanto il loro cervello – che gli permettono di vedere durante la notte.

Poiché questi occhioni sono troppo grandi per ruotarli nelle orbite, i tarsi ruotano tutta la testa in modo simile ai gufi. Ma sono gli unici primati a poter girare il capo di 360 gradi.

 

Immagine da Wikimedia Commons.

* Il segnalatore ha indicato il link dell’articolo nel campo “nickname” :-)


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.