stiamo tranquilli…

I trucchi retorici, trappole e tattiche dell’alt-right e neo-nazi [En]

0 commenti

Su segnalazione di @Bit.

Com’è che persone che sarebbero normali e ragionevoli finiscono con l’abbracciare idee irragionevoli e pericolose?

This is an article that tries to make clear the tactics involved in the subversive manipulation and how their actions of planting the roots of bigoted ideology often goes unnoticed.

“Deo” ha scritto il suo articolo su Medium dopo essersi infiltrato in svariati gruppi Alt-Right neo-Nazi online per sei mesi. Illustra – anche con diverse schermate – come si organizzano e operano in rete, per influenzare e manipolare quelli che chiamano i “normie” e anche come li portano dalla loro parte.

Nelle intenzioni di Deo, l’articolo vuole essere una guida per riconoscere queste tattiche, così da non farsi manipolare.

I ask you stay along for the read, even if you doubt me, please keep in mind what the AltRight already know:

“Leftists will recognize dog whistles and know we’re crypto[fascist], but normies won’t listen to them.”

Fra queste, mostra (anche col supporto di altre schermate) che quelle che potrebbero sembrare idee un po’ confuse o fallacie argomentative – seppure a prima vista credibili o condivisibili ai più, ma non ad una persona che le riconosce e che in buona fede potrebbe pensare di discuterle – non sono errori, ma sono volute e pianificate.

Come indica l’articolo e come mostrano le schermate, costoro entrano nelle discussioni fingendosi persone qualunque e moderate (nei loro circoli lo chiamano “hiding your power level”), discutono con argomenti che potrebbero apparire sensati (facendo leva sul fatto che non tutti ci ragionano più di tanto) e in un modo subdolo e soft, così da evitare azioni di moderazione mentre cercano di metterti in cattiva luce; ma quello che hai di fronte non è qualcuno con idee un po’ confuse interessato a discutere con te, bensì qualcuno che ti sta facendo perdere tempo e manipolando in modo organizzato, creando ancora più confusione fra la gente.

The whole thing is a public performance by the neo-Nazi, they aren’t there to necessarily win you over but to woo anyone else who skims by the conversation.

The point is to appear informed and correct to onlookers while intentionally overwhelming and demoralizing people with bad faith time wasting arguments.

Altre schermate mostrano come si pongano come obiettivi proprio il demoralizzare («make them realize that every action they take is counterproductive» «create an atmosphere that discoruage leftists to post in the first place») e il confondere, così come creare divisione e manipolare facendo leva su meccanismi sociali («the major social currency among normies is conformity» «the desire to fit-in» «show the left and the normies that we are everywhere»).

Deo elenca tutta una serie di tattiche, trucchi e trappole usate da questi gruppi.

Questo articolo segue il suo precedente (del 2017), intitolato: “How White Nationalism Courts Internet Nerd Culture“.

 

Immagine di apertura via Twitter-Trends.de rilasciata sotto licenza CC 2.0


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.