stiamo tranquilli…

In Italia la pandemia ha reso più difficile abortire

In Italia la pandemia ha reso più difficile abortire

0 commenti

In Italia l’accesso all’aborto, già spesso una corsa a ostacoli a causa di medici obiettori e lontananza dai consultori è diventato più difficoltoso a causa del Covid-19, tra accesso agli ospedali, difficoltà di reperire medici e scarsità di informazioni.

L’articolo racconta la difficoltà riscontrata nell’ultimo anno dalle donne che hanno deciso di interrompere volontariamente la gravidanza,  l’impossibilità di abortire se positive nonostante i tempi contingentati e i troppi km che spesso hanno dovuto percorrere prima di trovare un ambulatorio che potesse aiutarle.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.