stiamo tranquilli…

Le ceneri di Capote, la radiografia di Hemingway e altre reliquie letterarie

0 commenti

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

Un articolo di Rivista Studio parla di un curioso mercato: quello delle “reliquie letterarie”.

Tutti conosciamo il culto delle reliquie dei santi, la pratica di conservare e venerare lasciti della vita terrena (tracce biologiche, come ossa e sangue, ma anche oggetti di uso quotidiano), diffusa nei Paesi cattolici. Ebbene, esistono anche “reliquie letterarie”. Anzi, intorno ad esse esiste un vero e proprio mercato: oggetti utilizzati nella vita quotidiana da scrittori famosi (e in alcuni casi anche i loro resti!) rivenduti per cifre notevoli. Su Electric Literature, Erin Bartnett ha messo a punto una lista di nove reliquie letterarie piuttosto bizzarre, ma per cui, per qualche ragione, qualcuno è stato disposto a sborsare un po’ di quattrini.

Immagine da Flickr.

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.