stiamo tranquilli…

L’emergenza coronavirus – 17 gennaio – 23 gennaio 2022

0 commenti

Sul sito della protezione civile si può vedere una mappa della situazione in Italia (qui c’è la versione per dispositivi mobili). Su VirusConV si possono trovare i dati per la situazione mondiale. Il sito del Sole 24 ore fornisce dati e mappe aggiornate e qui potete trovare infografiche aggiornate sulla base dei dati del Ministero della Salute. Qui la situazione della copertura vaccinale.

Qui trovate la pagina ufficiale di AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) con tutte le ultime novità sugli studi condotti in Italia. Qui trovate gli aggiornamenti settimanali dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità)
Se ci sono articoli che vorreste vedere nel prossimo post segnalateli qui.
Manteniamo leggibili i post sulla pandemia.
Facciamo uno sforzo contenendo gli OT e le risse: leggere le discussioni centrate sull’argomento è utile a tutti

Cellule killer del sistema immunitario riconoscono ancora Omicron

di Francysar

Invece che concentrarsi sulla perdita della difesa anticorpale rispetto a nuove varianti di SARS-CoV-2, alcuni ricercatori affermano che si dovrebbe prestare più attenzione alle cellule T e alla risposta immunitaria mediata da queste cellule

Gli anticorpi si prendono tutta la ribalta della scena, anche perchè la risposta anticorpale è molto più facile da misurare. Ma le cellule T (qui trovate una spiegazione più ampia incentrata sulla risposta al coronavirus e qui una spiegazione più generica) non dovrebbero essere sottovalutate, come spiega questo articolo di Le scienze

Quella di negare le cure ai non vaccinati è un’idea terribile

Di NedCuttle21(Ulm)

In un articolo pubblicato su The Atlantic, Ed Yong spiega perché l’idea di curare solo i vaccinati sia non solo pessima ma anche non perseguibile.

More Americans are now hospitalized with COVID-19 than ever before. Their sheer numbers are overwhelming health-care workers, whose ranks have been diminished by resignations and breakthrough infections. In many parts of the country, patients with all kinds of medical emergencies now face long waits and worse care. After writing about this crisis earlier this month, I heard from a number of readers who said that the solution was obvious: Deny medical care to unvaccinated adults. Such arguments were aired last year, as the Delta variant crested, and they’re emerging again as Omicron spreads. Their rationale often goes something like this:

Every adult in the U.S. has been eligible for vaccines since April. At this point, the unvaccinated have made their choice. That choice is hurting everyone else, by perpetuating the pandemic and, now, by crushing the health-care system. Most of the people hospitalized with COVID are unvaccinated. It’s unethical that health-care workers should sacrifice for people who won’t take care of themselves. And it’s especially unethical that even vaccinated people, who did everything right, might be unable to get care for heart attacks or strokes because emergency rooms are choked with unvaccinated COVID patients.

To be clear, this debate is theoretical: Health-care workers are not denying care to unvaccinated patients, even though, ironically, many told me they’ve been accused of doing so by not prescribing ivermectin or hydroxychloroquine, which are ineffective against COVID but are often wrongly billed as lifesavers. Still, I ran this argument past several ethicists, clinicians, and public-health practitioners. Many of them sympathized with the exasperation and fear behind the sentiment. But all of them said that it was an awful idea—unethical, impractical, and founded on a shallow understanding of why some people remain unvaccinated.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.