stiamo tranquilli…

Più che abbassare i toni, proviamo ad alzare il livello

Più che abbassare i toni, proviamo ad alzare il livello

0 commenti

Nicolò “Nebo” Zuliani su Termometro Politico commenta una tesi esposta da Corrado Augias alla trasmissione Di Martedì:

Essere di destra è facile. Vuol dire andare incontro a quelle che sono le spinte istintive che quasi… che tutti hanno. E che vengono invece moderate, e indirizzate magari meglio, dal ragionamento, dalla conoscenza degli argomenti, da un senso nobile di altruismo… da tante cose. Essere di sinistra è più difficile. Quello di sinistra gioca su un terreno in cui la conoscenza degli argomenti è fondamentale. Quello di destra dice “a me gli immigrati mi fanno schifo. Fine. Fine del discorso, la cosa finisce lì”.

Zuliani sostiene che la continua ricerca dello scontro (per aumentare tirature, audience e/o click) e della demonizzazione dell’avversario politico porti a sminuire chi è portatore di idee diverse dalle nostre.

In questo modo, si tradurrebbe anche in politica una tendenza, che Zuliani vede ormai imperante, a leggere il mondo come contrapposizione tra buoni e cattivi ignorandone le sfumature.

Zuliani conclude sostenendo che questo tipo di ragionamento è deleterio e che:

 insultarli non fa loro cambiare idea, anzi, ma anche perché prima o poi bisogna scendere a patti con l’idea che lì fuori ci siano anche persone intelligenti e preparate con un’idea politica differente dalla nostra; alcuni si astengono perché in Salvini e Meloni non vedono rappresentate le loro battaglie. Altri si turano il naso e li votano, più o meno come dovrebbe fare la sinistra per vincere invece di frammentarsi in diecimila partitini egoriferiti.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.