stiamo tranquilli…

Primarie Pd. Un tesoro di dati buttato al vento

0 commenti

Su suggerimento di @gee.

Michele Mezza parla su Ytali delle occasioni perse dal Partito Democratico italiano per costruire una sua strategia digitale sulla base dei dati ottenuti con la partecipazione dei suoi elettori alle primarie.

In questi quindici anni, nelle oltre quaranta mobilitazioni di pre-consultazione proposte dalle alleanze politiche o direttamente da singoli partiti, sono stati coinvolti qualcosa come circa venti milioni di persone. O meglio si sono registrate, sommando tutti i voti che si sono succeduti, una ventina di milioni di presenze alle urne. Molti sono ovviamente i doppioni, anzi i multipli, nel senso che molti avendo votato in varie primarie sono contati più volte.

Immagine da Wikimedia.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.