stiamo tranquilli…

atlas, shrugged

I pasti gratis agli studenti fanno davvero bene? Il caso Waukesha

0 commenti

WUVM (agenzia di informazione affiliata alla rete National Public Radio) pubblica una notizia su Waukesha, un distretto scolastico del Wisconsis. I dirigenti che sovraintendono a Waukesha hanno deciso di non fare domanda per una sovvenzione federale che finanzia pasti gratuiti a tutti gli studenti, preferendo un altro programma che finanzia i pasti dei soli studenti provenienti da famiglie a basso reddito.

La decisione, unica tra i distretti scolastici, è stata giustificata dalla dirigente Karin Rajnicek così:

Penso che sia davvero un grosso problema. È molto facile divenire viziati e risucchiati nel sistema, pensare «dar da mangiare a mio figlio non è più un problema mio, ma un problema di tutti».

Il responsabile finanziario Darren Clark fa un ragionamento simile, illustrando i pericoli di una assuefazione ad un servizio pubblico come quello dei pasti scolastici gratuiti.

Gli oppositori sostengono che accettare il programma di aiuti federali non sarebbe di alcun danno per la comunità. Uno dei genitori delle scuole di Waukesha (nonché dietologo), Heidi Chada, si chiede come mai solo il loro distretto abbia rifiutato questa opportunità offerta dal governo federale.

Le fa eco Karen Tredwell, a capo di una associazione che si batte contro la malnutrizione giovanile; Tredwell sottoline come — con la gratuità per tutti — la partecipazione sia aumentata del 37% per il pranzo e del 136% per la colazione.

Immagine: NCinDC, atlas, shrugged.


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.