stiamo tranquilli…

Alcune critiche al PNRR

0 commenti

L’Italia ha un problema con le biciclette. E se non l’Italia quanto meno chi questo paese lo guida. Il governo guidato da Mario Draghi o non ha la minima idea di quello che scrive a proposito di mobilità “sostenibile” nel Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, oppure predica bene e razzola male.

Ne parla Giro di ruota.

Su TPI.IT Veronica Di Benedetto Montaccini analizza alcuni passaggi del Recovery Fund recentemente presentato da Mario Draghi al Parlamento italiano.

Il premier Draghi ha consegnato la stesura del Pnrr a Camera e Senato e nel piano, rispetto alla bozza di Conte, sono diminuiti i fondi destinati a sanità, ambiente e infrastrutture. E sono spariti cashback e salario minimo. Subito sono partite le critiche dell’opposizione e di esperti che sostengono che il Parlamento sia stato lasciato all’oscuro e non ci sia stata un’adeguata discussione per un impiego di soldi così fondamentale per il futuro dell’Italia

Immagine da ThinkTank


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.