stiamo tranquilli…

Negli USA gli stati che hanno rifiutato il sussidio federale di disoccupazione non vedono aumentare il numero di chi cerca lavoro. [EN]

0 commenti

PBS  (Public Broadcasting Service) pubblica un articolo che riporta dati che sembrano contraddire le previsioni di alcuni economisti sul rapporto tra indennità di disoccupazione e ricerca di lavoro.

Negli USA alcuni stati hanno rifiutato di accettare e distribuire uno dei sussidi governativi ideati per combattere la disoccupazione dovuta alla Covid-19 (pari a 300 dollari al mese), presumendo che questa operazione avrebbe favorito la ricerca di lavoro da parte delle persone che lo ricevevano. Ma l’evento atteso non si è verificato.

In states that cut off the $300 check, the workforce — the number of people who either have a job or are looking for one — has risen no more than it has in the states that maintained the payment. That federal aid, along with two jobless aid programs that served gig workers and the long-term unemployed, ended nationally Sept. 6. Yet America’s overall workforce actually shrank that month.

Gli economisti evidenziano alcuni fattori che ostacolano il ritorno al lavoro accettando le stesse condizioni precedenti alla pandemia: la paura di contrarre la malattia e in alcuni casi la mancanza di assistenza per l’infanzia. Si è anche verificata  una rivalutazione delle priorità (alcune persone hanno deciso di trascorrere più tempo con la famiglia, altre insistono nel voler lavorare da remoto o nell’ottenere orari più flessibili, altre hanno scelto di andare in pensione).

 Some former recipients, especially older, more affluent ones, have decided to retire earlier than they had planned. With Americans’ overall home values and stock portfolios having surged since the pandemic struck, Fed officials estimate that up to 2 million more people have retired since then than otherwise would have.

Anche l’aumento del saldo bancario per un quarto delle persone più povere, che è salito del 70% durante la pandemia, può aver influito sui risultati.

After having received three stimulus checks in 18 months, plus federal jobless aid in some cases, most households have larger cash cushions than they did before the pandemic (…) the median bank balance for the poorest one-quarter of households has jumped 70% since COVID hit. A result is that some people are taking time to consider their options before rushing back into the job market (…)

Secondo uno dei responsabili del Dipartimento del lavoro del Mississippi i tempi sono molto cambiati.

We’re in a different point in time than we have been in a very long time. The job seeker is truly in the driver’s seat right now.

Immagine da Pixabay

 


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.