stiamo tranquilli…

Semplificare il piombo spaziale

0 commenti

“Less is more”: a volte, le soluzioni minimali sono anche le più efficaci. Eppure, quando pensiamo a come migliorare qualcosa (un progetto, un’idea, un sistema, un impianto), il nostro cervello tende a suggerirci sempre di aggiungere cose: difficilmente ne togliamo. Uno studio della University of Virginia dimostra come questa si estende a ogni contesto e può avere conseguenze pratiche poco piacevoli.

Ed è stato anche difficile, a cavallo del 1990, rimuovere qualcosa di molto tossico da un bene di uso comune: il piombo dalla benzina, soprattutto grazie all’immancabile opposizione delle compagnie petrolifere. Ma per fortuna con il bando del piombo dalla benzina ce ne siamo liberati… o no? In realtà, una ricerca dell’Imperial College ha stimato che fino al 40% del pulviscolo nell’aria di Londra reca ancora le tracce dell’uso di benzina pre-bando. Bene ma non benissimo.

Andrea intervista Franco Malerba, primo astronauta italiano, che ci racconta la sua carriera e il Festival dello Spazio. La quinta edizione del Festival si terrà a Busalla dall’8 all’11 luglio 2021 e si parlerà dell’acqua sulla terra e nel cosmo, delle tre missioni su Marte e di Space Economy.

Aggiornamento dal fronte dei telescopi spaziali: Hubble ha qualche problema con il payload computer e siamo tutti in attesa di sapere se da terra riusciranno a usare uno dei tanti elementi ridondanti per farlo ripartire. Nel frattempo, si avvicina la data del lancio del James Webb Space Telescope, con l’obiettivo di guardare ancora più lontano nello spazio e nel tempo, fino all’era della formazione delle galassie (ed è per questo che deve lavorare nell’infrarosso).

La nuova puntata di Scientificast è su Spreaker


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.