stiamo tranquilli…

CGUE: il consenso scientifico non è indispensabile per provare i danni di un vaccino

CGUE: il consenso scientifico non è indispensabile per provare i danni di un vaccino

di Les Barricades Mystérieuses • 13 Set 2021 • 0 commenti 8

Camilla Giovagnoli su Altalex affronta i profili di costituzionalità e di risarcimento del danno riguardanti le vaccinazioni. In particolare per quest’ultimo, una sentenza della Corte di Giustizia della UE del 2017 non ritiene imprescindibile il consenso scientifico, a patto che il giudice possa effettivamente assicurarsi che gli indizi prodotti dal ricorrente siano effettivamente sufficientemente gravi, precisi e concordanti:

Il difetto di un vaccino e il nesso di causalità tra questo difetto e una malattia possono essere provati con un complesso di indizi gravi, precisi e concordanti.

 

Rapide, Scienza

La UE dice che bisogna aumentare gli stipendi degli insegnanti Italiani

di Ercole Bazzicaluva • 12 Lug 2019 • 0 commenti 9

A cura di @Ercole Bazzicaluva.

Un articolo su QuiFinanza segnala la richiesta dell’UE di aumentare gli stipendi degli insegnanti italiani e ne illustra le ragioni:

In attesa che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca indichi il maxi-concorso per docenti delle scuole di ogni ordine e grado (il bando dovrebbe essere pubblicato nel mese di luglio, ma dal Miur non arrivano notizie in merito), da Bruxelles arrivano indicazioni ben precise sul trattamento economico degli insegnanti.

 

Feat, Italia

Il negoziato sulla Brexit, spiegato bene [EN]

Il negoziato sulla Brexit, spiegato bene [EN]

di francisco quintay • 30 Mag 2019 • 0 commenti 1

Su segnalazione di @francisco quintay (modificato)

Chris Cook, ex giornalista della BBC ora con Tortoise Media, analizza passo passo le varie fasi del negoziato sulla Brexit fra Regno Unito ed UE in un lungo articolo a puntate, mettendo in evidenza gli errori del Regno Unito (che imputa in buona parte direttamente a Theresa May) e la posizione di forza che l’UE è riuscita ad ottenere grazie a una serie di fattori. 

Mondo, Rapide

La Corte Ue: no all’espulsione del rifugiato anche se commette reati

La Corte Ue: no all’espulsione del rifugiato anche se commette reati

di Apollyon • 15 Mag 2019 • 0 commenti 0

A cura di @Apollyon.

La Corte Ue del Lussemburgo ha allargato il perimetro per la concessione dello status di rifugiato: lo ha fatto attraverso una sentenza (qui il testo) che salva dall’espulsione due cittadini africani che avevano chiesto accoglienza alle autorità del Belgio e della Repubblica Ceca ma che si erano poi macchiati di reati negli stati che li avevano accolti.

 

Feat, Italia

L’angolo di Phastidio con Boldrin

L’angolo di Phastidio con Boldrin

di @Carlj2000 • 18 Feb 2019 • 0 commenti 3

A cura di @Carlj2000.

Michele Boldrin e Mario Seminerio si interrogano sul voto del 26 maggio delle europee, sulla decomposizione del m5s, sull’autonomia differenziata. 

Feat, Video

Il problema dell’immigrazione è l’ideologia

Il problema dell’immigrazione è l’ideologia

di @Carlj2000 • 7 Feb 2019 • 0 commenti 3

A cura di @Carlj2000.

Il presidente della Fondazione David Hume, Luca Ricolfi, in un articolo su Libero spiega “l’incomprensione di fondo” che si è creata sul problema migratorio e che permette a Salvini di guadagnare voti su voti:

La gente non ne può più dei sottili distinguo delle forze più responsabili.

 

Feat, Politica

Nessun complotto sulla manovra da parte dell’UE

di Anonimo • 13 Dic 2018 • 0 commenti 1

A cura di @Anonimo.

Mentre in Italia è già cominciato il rituale scaricabarile sulle responsabilità politiche dell’annunciata procedura d’infrazione da parte della Commissione Europea, Linkiesta propone una rapida analisi sulle differenti politiche economiche in altri stati UE, e del perché l’Italia rappresenta l’eccezione (spoiler: le responsabilità sono condivise, ma nessuno lo ammetterà). 

Economia, Feat