stiamo tranquilli…

Un altro modo di fare la spesa è possibile

0 commenti

A cura di @NedCuttle21(Ulm).

Come funziona l’emporio solidale Camilla di Bologna? Cos’è la cooperativa Aequos? In cosa consiste il progetto denominato La marca del consumatore? A queste domande risponde un reportage realizzato da Stefano Liberti e pubblicato su Internazionale.

Ha una Coop a cento metri di distanza, un Natura sì proprio di fronte, un Eurospin due strade più in là. Inaugurato da poco più di due mesi nel quartiere di San Donato a Bologna, l’emporio di comunità Camilla sembra letteralmente sulla linea del fronte. Certo, le dimensioni di questo supermercato alternativo non sono neanche lontanamente comparabili a quelle dei colossi vicini: tre stanzoni per circa 150 metri quadri, poca scelta e mirata, frutta e ortaggi freschi e di stagione, legumi, pasta e riso, formaggi, uova e qualche prodotto per l’igiene e la pulizia della casa.

Camilla è un nano in un mondo di giganti. Ma coltiva l’aspirazione di indicare una nuova via: ribaltare la logica della grande distribuzione organizzata (gdo), che offre cibo ai consumatori a prezzi bassi facendo tirare al massimo la cinghia ai fornitori. Qui non ci sono sconti, sottocosto, tre-per-due.

 

“Pinerolo market plantlets 1”by Bella Baita B&B View is licensed under CC BY-NC 2.0


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.