stiamo tranquilli…

Une nouvelle trahison des clercs: da stimolante movimento intellettuale a branco di farisei prepotenti e meschini

Une nouvelle trahison des clercs: da stimolante movimento intellettuale a branco di farisei prepotenti e meschini

0 commenti

Michael Torres su Salon.com traccia le tristi parabole dei principali esponenti del New Atheism da Richard Dawkins in giù. Una penosa processione di uscite razziste o sessiste, comportamenti disonesti, legami imbarazzanti, impresentabili prese di posizione, di chi in ogni occasione si è schierato per i potenti contro i deboli, per i privilegiati contro gli emarginati. Alla fin fine certi personaggi sono diventati pressoché completamente indistinguibili dai teorici della alt-right come Milo Yiannopoulos.

La sconsolata conclusione è che

At least some studies have shown that, to quote Phil Zuckerman, secular people are “markedly less nationalistic, less prejudiced, less anti-Semitic, less racist, less dogmatic, less ethnocentric, less close-minded, and less authoritarian” than religious people. It’s a real shame that New Atheism, now swallowed up by the IDW and the far right, turned out to be just as prejudiced, racist, dogmatic, ethnocentric, closed-minded and authoritarian as many of the religious groups they initially deplored


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.