stiamo tranquilli…

76a Mostra del Cinema di Venezia – Il gran finale

0 commenti

A cura di @Mambombuti.

Questa sera alle 19 si terrà la Cerimonia di Premiazione della settantaseiesima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e scopriremo finalmente quali sono il film a cui la Giuria Internazionale presieduta dalla regista argentina Lucrecia Martel ha deciso di assegnare il Leone d’Oro e gli altri premi collaterali del concorso (il Leone d’Argento per la miglior Regia, il Gran Premio della Giuria, l’Osella per la Miglior Sceneggiatura e le Coppe Volpi per le migliori interpretazioni maschile e femminile).

In quest’edizione della Mostra il livello medio dei film è stato piuttosto alto ma non c’è stato un’opera nettamente superiore alle altre come accaduto lo scorso anno quando alla vigilia della premiazione era piuttosto scontato che a portarsi a casa il Leone d’Oro sarebbe stato Alfonso Cuaron con il suo bellissimo Roma.
Quest’anno i pretendenti al Leone d’Oro sono infatti diversi e al momento appaiono leggermente favoriti J’Accuse di Roman Polanski con il suo film storico sul caso Dreyfus e Joker di Todd Phillips con un meraviglioso Joaquin Phoenix in corsa anche per la Coppa Volpi.
Tra gli altri film che potrebbero aggiudicarsi un premio importante ricordiamo il difficile The Painted Bird di Václav Marhoul, Gloria Mundi del regista francese Robert Guédiguian e Babyteeth dell’australiana Shannon Murphy con una fenomenale Eliza Scanlen in corsa sia per la Coppa Volpi che per il premio Marcello Mastroianni per il miglior attore esordiente. Tra gli outsider ricordiamo infine Soderbergh con The Laundromat, commedia leggera sui Panama Papers, Marriage Story di Noah Baumbach con Adam Driver e Scarlett Johanssoni entrambi in corsa per la Coppa Volpi, The Perfect Candidate della regista saudita Haifaa Al-Mansour e La Vérité del cineasta giapponese Hirokazu Kore’eda.
Per quanto riguarda i tre film italiani in concorso (Il Sindaco del Rione Sanità di Mario Martone, Martin Eden di Pietro Marcello e La Mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco) il bilancio finale di questa edizione della Mostra del Cinema può essere considerato tutto sommato discreto, anche se difficilmente gli autori italiani potranno aspirare alla vittoria di un premio importante (con forse l’eccezione di Luca Marinelli che, Joaquin Phoenix permettendo, potrebbe aggiudicarsi la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile).

Qui di seguito trovate l’elenco completo con le relative minirecensioni di tutti e ventuno i film della Selezione Ufficiale di questa settantaseiesima edizione della Mostra del Cinema di Venezia:

Joker di Todd Phillips (Voto: 8,5)

The Painted Bird di Václav Marhoul (Voto: 8+)

J’accuse di Roman Polansky (Voto: 8)

Gloria Mundi di Robert Guédiguian (Voto: 8)

La Vérité di Hirokazu Kore’eda (Voto: 8)

Babyteeth di Shannon Murphy (Voto: 7,5)

Il Sindaco del Rione Sanità di Mario Martone (Voto: 7+)

No 7 Cherry Lane di Yonfan (Voto: 7+)

Wasp Network di Olivier Assayas (Voto: 7)

The Perfect Candidate di Haifaa Al Mansour (Voto: 7-)

Martin Eden di Pietro Marcello (Voto: 6,5)

Ema di Pablo Larrain (Voto: 6,5)

The Laundromat – Panama Papers di Steven Soderbergh (Voto: 6,5)

Saturday Fiction di Lou Ye (Voto: 6,5)

La Mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco (Voto: 6,5)

Ad Astra di James Gray (Voto: 6+)

Guest of Honour di Atom Egoyan (Voto: 6)

Marriage Story di Noah Baumbach (Voto: 5,5)

A Herdade di Noah Baumbach (Voto: 5,5)

Waiting for the Barbarians di Ciro Guerra (Voto: 5)

About Enlessness di Roy Andersson (Voto: s.v.)

 

Film recensiti fuori concorso:

El Principe di Sebastian Muñoz (Voto: 7+)

Sayidat Al Bahr di Shahad Ameen (Voto: 7-)

Bombay Rose di Gitanjali Rao (Voto: 6,5)

Blanco en blanco di Théo Curt (Voto: 5)

Jeedar el Sot – All this victory di Ahmad Ghossein


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.