stiamo tranquilli…

Scontro Mortale – Lupo Solitario libro 12

0 commenti

A cura di @Mambobuti.

Noi siamo Lupo Solitario, l’ultimo dei Cavalieri Ramas di Sommerlund e unici sopravvissuti al massacro perpetrato dalle Orde dei Signori delle Tenebre di Helgedad che hanno raso al suolo il Monastero in cui siamo cresciuti e sterminato dal primo all’ultimo i nostri Fratelli Ramas.

Scampati miracolosamente alla strage siamo fuggiti ad Holmgard, la capitale di Sommerlund e lì abbiamo informato Re Ulnar del Massacro dei Ramas e del tradimento di Vonatar, potente mago della Confraternita della Stella di Cristallo di Toran (LS1: “I Signori delle Tenebre”).

Il Re, con Holmgard sotto assedio, ci ha inviato ad Hammerdal, la capitale del regno amico di Durenor, per recuperare “La Spada del Sole”. Grazie al potere di questo potente artefatto siamo tornati a Sommerlund e abbiamo sconfitto il Signore delle Tenebre Zagarna e messo in fuga il suo esercito (LS2: “Traversata Infernale”).

Siamo poi partiti verso le distese artiche di Kaltenland per trovare il mago traditore Vonatar e lo abbiamo scovato nella Fortezza dei Ghiacci di Ikaya dove lo abbiamo sconfitto e fatto prigioniero (LS3: “Negli Abissi di Kaltenland”).

Perlustrando la provincia meridionale di Rangdon abbiamo scoperto che truppe dalla vicina Vassagonia stavano attaccano la regione e che il Principe Vassako Bakkarshan stava progettando di resuscitare Vashna, uno dei Signori delle Tenebre più potenti mai esistiti; fortunatamente abbiamo sconfitto il principe e sventato il suo folle piano (LS4: “L’Altare del Sacrificio”).

Durante una missione diplomatica in Vassagonia siamo caduti nella trappola del Sultano Kimah che dopo aver ucciso il vecchio Sultano si è alleato con il Signore delle Tenebre Hakoon. Grazie a Banedon siamo riusciti a fuggire da Barrakeesh, abbiamo sconfitto il Signore delle Tenebre Hakoon e abbiamo infine trovato il leggendario Libro del Ramastan sepolto in una tomba nel deserto (LS5: “Ombre sulla Sabbia”)

Dopo aver a lungo studiato il Libro del Ramastan siamo giunti alla conclusione che per diventare Grandi Maestri e rifondare l’Ordine dei Ramas dovevamo ripercorrere i passi che Aquila Solitaria, il primo Grande Maestro, intraprese più di mille anni or sono e ritrovare tutte e sette le Pietre della sapienza di Nyxator. 

È così cominciato il nostro Viaggio nelle terre del Magnamund alla ricerca delle Sette Pietre della Sapienza. Dopo aver recuperato la prima Pietra della Sapienza a Varetta nelle Terre Tormentate (LS6: “Nel Regno del Terrore”) ci siamo diretti ad Elzian la capitale di Dessi dove, ripercorrendo i passi di Aquila Solitaria, abbiamo chiesto l’aiuto dei Maghi Anziani.

Lord Rimoah, Portavoce dei Maghi, ci ha informato che una Pietra della Sapienza era nascosta nella fortezza di Kazan-Oud, il Castello della Morte, diventato da molti secoli la dimora di un potente e diabolico mago di nome Zahda (LS7: “Il Castello della Morte”).

Sopravvissuti ai pericoli di Kazan-Oud e recuperata la seconda Pietra della Sapienza siamo tornati ad Elzian dove abbiamo ricevuto da Rimoah notizie poco confortanti: a Helgedad la capitale dei signori delle Tenebre dopo che abbiamo sconfitto l’Arciduca della Città Nera Haakon, è scoppiata una terribile guerra civile. Dopo cinque anni la lotta per il trono di Helgedad è stata infine vinta dal Signore delle Tenebre Gnaag di Mozgoar. Gli altri Signori delle Tenebre, tutti alleati sotto la guida del nuovo capo, hanno ricevuto l’ordine di ammassare enormi armate per prepararsi a conquistare il Magnamund.

Abbiamo così attraversato le Terre Libere di Talestria in compagnia di Lord Paido fino a raggiungere la paludosa giungla del Danarg dove abbiamo recuperato la terza pietra della sapienza (LS8: “La Giungla degli orrori”).

Al nostro ritorno ad Elziam abbiamo appreso che i Signori delle Tenebre avevano apertamente dichiarato guerra a tutte le terre del Magnamund. Alcuni paesi sono stati invasi dopo una breve resistenza, altri si sono arresi senza neanche combattere, altri ancora, come la Vassagonia, hanno scelto di tradire i vecchi alleati e di schierarsi al fianco dei Signori delle Tenebre. 

I maghi anziani ci hanno così esortato a recarci a Tahou, la capitale di Anari, per recuperare la pietra della sapienza prima che la città cadesse in mano alle truppe nemiche. Insieme a Banedon (LS9: “L’antro della Paura”) siamo riusciti a recuperare la pietra e abbiamo sconfitto il Sultano della Vassagonia Kimah e messo in fuga il suo esercito salvando così Tahou.

I Maghi Anziani ci hanno informato che il Signore delle Tenebre Gnaag aveva trovato le ultime tre pietre della sapienza e che le aveva portate nella città fortificata di Torgar per distruggerle. Siamo così partiti verso Torgar (LS10: “Le Segrete di Torgar”), siamo riusciti ad infiltrarci nella Cittadella ma siamo riusciti a recuperare solo una delle tre pietre. Infatti mentre tentavano di recuperare le pietre della Sapienza il Signore delle Tenebre Gnaag ci ha fatto cadere nel Cancello dell’ombra insieme alle ultime due pietre.

Attraversato il Cancello ci siamo ritrovati nel mondo crepuscolare del Daziarn (LS11: “I Prigionieri del Tempo”) una volta lì, dopo aver sconfitto il Signore del Caos e dopo aver ucciso Vonatar, abbiamo recuperato le ultime due pietre della sapienza e attraverso un Cancello dell’Ombra abbiamo fatto ritorno nel Magnamund.

Che gli Dei Ishir e Kai ci proteggano..


Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.